Nei momenti felici di una grande nazione, la gioventù prende gli esempi; nei momenti difficili, li da.

sabato 18 settembre 2010

Niente paura, il PDL va avanti, e la DESTRA rimane al suo interno.

A fare gli onori di casa, il coordinatore provinciale e consigliere regionale Rienzo Azzi. Il consigliere Azzi non resterà solo alla guida del Pdl provinciale: dopo la fuoriuscita di Ferrazzi, infatti, Marco Airaghi, ex parlamentare varesino di Alleanza Nazionale, è stato nominato direttamente dal ministro La Russa il nuovo vice coordinatore del Pdl provinciale. “Un amico fraterno – l’ha definito il ministro della difesa – che si è comportato ben diversamente da Ferrazzi: Marco ha continuato a credere e a lavorare nel partito anche quando non è stato premiato dal voto degli elettori. E oggi è con me all’Agenzia della difesa”. Non sono state risparmiate le critiche a Ferrazzi, definito una “misera conseguenza” rispetto a quanto successo a Roma, dove Fini ha tradito, secondo La Russa, il progetto che già nel ’46 unì gli sconfitti, chiamati allora neofascisti: una grande alleanza anticomunista, che unisse gli “uomini di buona volontà, che credessero nella meritocrazia e non nella collettivizzazione”. Come conseguenza, Fini è diventato “la quinta colonna dei nostri avversari, dal Pd a certi magistrati”. Secondo la Russa poi, non sono "i colonnelli ad aver cambiato generale, ma è lui che ha cambiato caserma, bandiera, e anche generale a sentire le lodi che gli esponenti dell'opposizione gli rivolgono."

6 commenti:

  1. Non è affatto vero!!!

    RispondiElimina
  2. l'anonimo non mostra il suo nome. Sarà uno dei pochi..

    RispondiElimina
  3. l'anonimo si è dimenticato di firmarsi Luca Brianza e sostiene che non è affatto vero che la DESTRA rimane al suo interno e tantomeno che siamo pochi...ci dispiace che la realtà su questo blog sia un po' come dire...distorta LB

    RispondiElimina
  4. la verità distorta???fate le vostre battaglie gli italiani sono dalla nostra parte..abbiate la decenza di non utilizzare frasi di almirante; abbiate la decenza di andarvene senza sputare nel piatto dove avete mangiato per 2 anni!!!abbiate la decenza di ricordare quelle persone che sono morte per gli ideali di fini che ora non esistono più!!

    RispondiElimina
  5. Distorta nell'affermare che la destra rimane nel pdl ovviamente! La maggioranza(attualmente) degli italiani è dalla vostra parte, le frasi di Almirante le possiamo usare benissimo perchè veniamo da lì e perchè lui ha scelto fini consapevole che bisognava modernizzare la destra italiana, xk non dovremmo ricordare quelle persone che sono morte per gli ideali di fini?! Il nostro unico piatto dove abbiamo mangiato per 2 e più anni è quello portato nel PDL dall'ex coofondatore Fini e non siamo noi che ci sputiamo dentro, anzi, siamo usciti con quello!! Detto ciò è inutile continuare a critiche vicendevoli xk ognuno la propria strada l'ha scelta...chiedo scusa per avere iniziato ma quando ho letto questo articolo del blog mi sono sentito coinvolto in quanto non ritengo sia vero che la DESTRA rimane nel PDL e noi ne siamo la dimostrazione in carne ed ossa...detto questo finiamola qui e seguiamo le strade che abbiamo deciso di intraprendere. LB

    RispondiElimina
  6. Detto questo avevamo ragione noi visto che il prode FIni ha deciso di fare il terzo polo con Rutelli e Casini, che di destra di certo non sono. La Destra rimane nel PDL e sottolineo DESTRA, ne sono un esempio i tanti ragazzi e adulti che con le insegne del PDL portano avanti a livello locale i nostri valori. Esistono anche tante destre, vedi Casapound, Forza Nuova ecc ecc, ma di certo la destra non è in FLI.

    RispondiElimina